Cessione del quinto: quando conviene?

S. Di Maria
19 marzo 2018
Immagine articolo

La Cessione del Quinto (o cessione del V) è una particolare forma di finanziamento dedicata a dipendenti pubblici e privati (a tempo determinato o indeterminato) ed ai pensionati che prevede una rata mensile pari, al massimo, ad un quinto dello stipendio o della pensione.

Se, ad esempio, percepisci uno stipendio netto di 1500,00 € la quota cedibile massima è di 300,00 € cioè 1500 / 5.

In genere la cessione del quinto ha una durata compresa tra 4 e 10 anni e durante questi anni può avvenire una trattenuta direttamente dalla busta paga o dal cedolino della pensione pari alla rata concordata. Non sarai quindi tu a doverti ricordare periodicamente di pagare le rate.

Questo tipo di finanziamento, inoltre, non richiede la presenza di nessun garante e non sono richieste motivazioni. Tuttavia, prevede anche la stipula di un'assicurazione che consenta all'istituto finanziatore di ricevere la somma finanziata in casi particolari.

Attenzione: Molto spesso gli istituti bancari pongono il premio assicurativo, cioè i costi dell'assicurazione, su di te. Per evitare questo costo rivolgiti a professionisti come noi che sapranno consigliarti l'istituto bancario migliore. 

Il tasso è prestabilito e rimarrà fisso per tutta la durata del finanziamento, ma spesso gli istituti bancari offrono tassi in promozione  inferiori rispetto ad altre forme di finanziamento. Il tasso più basso che noi abbiamo trovato è il 3,95% che risulta inferiore di circa 1 punto percentuale rispetto alla media.

Se desideri riceve un aiuto sulla ricerca del tasso più conveniente o su come evitare le spese assicurative a tuo carico, prova ad utilizzare il nostro simulatore



581 visualizzazioni